con la testa con il cuore con scritta

Noi di KidiKimo abbiamo deciso di scegliere, periodicamente, una pubblicità su cui apporre il nostro bollino di qualità “con la testa, con il cuore”. La nostra scelta sarà determinata da vari fattori che riteniamo fondamentali come componenti del messaggio pubblicitario e che, a nostro parere, vengono tenuti sempre meno in considerazione.
Le pubblicità si guadagneranno il nostro bollino se avranno caratteristiche di originalità e creatività ma non solo: per KidiKimo elementi importanti sono il rispetto per l’intelligenza dei consumatori e l’assenza di ogni volgarità sia nelle immagini che nei testi. Noi consideriamo apprezzabile l’ironia intelligente e una creatività mai banale che abbia l’audacia di sganciarsi da vecchi schemi; siamo per una comunicazione non urlata, non invasivo/persuasiva ma che informi con chiarezza attenendosi alle reali caratteristiche del prodotto senza “infierire” sul consumatore. La pubblicità che ci piace deve essere efficace e stimolante, divertente o commovente senza mai rinunciare alla componente etica e informativa.
Proprio perché amiamo la libertà espressiva, siamo molto attenti alle pubblicità indirizzate ai bambini che, per la loro età, costituiscono il target più appetibile ma anche il più fragile, da trattare con attenzione maggiore e, inoltre, non ci piace quella comunicazione che presenta le donne come oggetti: pensiamo che con uno sforzo creativo si possano ottenere ottimi risultati senza ricorrere a questi mezzi.
Insomma: una comunicazione bella ed efficace, corretta e fantasiosa “pubblicipiace”.

Pubb Amazon Maggio

pubbliCipiace

 

La pubblicità “Amazon Prime” ha attirato la nostra attenzione perché è un esempio di come le emozioni positive, una faccia pulita e un comportamento creativo, possano dimostrarsi assolutamente vincenti. L’espressione del ragazzo è onesta e aperta… una faccia rassicurante che ispira fiducia; e, infatti, il protagonista umano non ci delude: sensibile e affettuoso si dimostra anche intelligente e in grado di prendere decisioni immediate e creative.
Lo spot, a nostro parere, con leggerezza ma senza scadere mai nella superficialità, affronta le tematiche legate all’essere indifesi (cane piccolo) nonché disabili (cagnolino claudicante) quindi, “diversi” (il protagonista non umano zoppica e non riesce a seguire il ragazzo come gli altri cani). Il messaggio ci fa pensare alla solidarietà, all’affetto e alla cura verso tutti gli esseri viventi (umani e non). In questo senso, il ragazzo della pubblicità Amazon si distingue perché, pur non mostrando facoltà mirabolanti, è capace di prendere decisioni giuste e rapide ma anche in armonia con i suoi sentimenti. È una persona comune, non veste alla moda, non ha macchine fiammanti né donne sensazionali al suo fianco: è solamente ed inequivocabilmente se stesso, in altre parole, è “umano”. Qualcuno potrebbe dire che far leva sui “buoni sentimenti” sia troppo facile: molto meglio che fare appello ai bassi istinti, al potere, alla competizione, all’esibizione…
Una curiosità: il commento musicale di sottofondo, particolarissimo e azzeccato, (“Wandering star” cantata da Lee Marvin) nel 1970, in Gran Bretagna e in Irlanda, costrinse al secondo posto “Let it be” dei Beatles. Per tutte queste ragioni lo spot “PubbliCipiace”.