Paolo

Paolo Maria Vitiello

Trascorrendo con sovrana leggerezza tra studi umanistici e scientifici, appassionato e disorganico lettore, cultore della carta e dei libri, eguale passione coltiva per la musica e per le sue vicende, formandosi in questa disciplina con continui, inesausti e a volte pazienti ascolti.
Ha maturato varie esperienze professionali in ruoli creativi, organizzativi, decisionali ed operativi senza tralasciare l’impegno in incarichi “pratici” che gli hanno permesso di meglio conoscere i meccanismi dei “mestieri”.
Tediato dalla “quantità” e attirato dalla “qualità” si è allontanato dall’Urbe rifugiandosi tra i monti dell’Appennino da dove continua a svolgere, nei suoi campi di interesse, le attività consentite dalle moderne tecnologie prediligendo oggi la scrittura redazionale e creativa, nonché l’editing accurato e globale, sia in editoria che in comunicazione.
Ha collaborato con varie istituzioni musicali (Istituto Ricerca Artigiana per lo Stile Rappresentativo, Ente Teatro Comunale di Sulmona, Associazione Filarmonica Sulmonese, Musicaimmagine-Istituto per la Ricerca interdisciplinare sullo spettacolo, IMI Iniziative Musicali Internazionali, Cappella Musicale di San Giacomo, Ensemble Seicentonovecento, Palau de la Musica di Valencia) e con festival e stagioni concertistiche (Fontanonestate, Festival Internazionale di Arcinazzo, Festival International de la Opera di Tenerife, Feste Musicali Jacopee, Venite Pastores, L’Orecchio di Giano, Le vie dell’Anima) ed è attualmente Conservatore dell’Archivio Giacomo Lauri Volpi (Burjasot -Valencia).
In occasione del centenario verdiano ha curato la direzione scientifica, gli allestimenti ed il catalogo della mostra Homenaje a Verdi tenutasi presso il Palau de la Musica di Valencia e presso il Forte Michelangiolesco di Civitavecchia.
Ha svolto il ruolo di direttore di produzione e/o coordinatore editoriale per edizioni discografiche (EMI France, Bongiovanni, Musicaimmagine records) ed è coordinatore editoriale della Collana Musica Theatina (LIM, Lucca), della collana Studi e Fonti Theatine (D’Auria, Napoli) e della Biblioteca di Prospero.
Ha rivestito incarichi redazionali per i periodici Cultura & Libri e per Il telo – giornale italiano di sindonologia: ha collaborato con l’Urbaniana Università Press, l’Institutum Romanum Finlandiae, il Conservatorio di Musica di Santa Cecilia, lo Studio Alpha, 1a1, lo studio Chidichimo.
Ha svolto attività di pubblicista presso varie istituzioni e riviste (Ente lirico Regina Margherita di Cagliari, Palau de la Musica di Valencia, Festival di Ravello, Posidoniae a Paestum, Suono Sud).