Marco

Marco Serra

Marco ha iniziato meravigliando genitori e amici con la sua sfrenata passione per il disegno che, piccolissimo, lo vedeva esprimersi riproducendo infinite serie di perfetti “topolini e paperini” della Disney.
Pennarelli e blocchi da disegno erano i suoi regali preferiti; spesso lo si vedeva aggirarsi per casa e cogliere le sue vittime nel sonno per immortalarle in un ritratto.
Un diploma in Grafica Pubblicitaria e studi in Architettura, costituiscono il suo background professionale che si arricchirà in seguito di altre molteplici esperienze; stanco della visione bidimensionale, approda nel mondo dell’emulazione assistita al computer specializzandosi in CAD, tecniche di Modellazione 3D e rese fotorealistiche (render). Ha lavorato sia in agenzie di pubblicità che presso vari studi di progettazione e imprese di costruzione, ricoprendo in questi ultimi anche il ruolo di direttore tecnico.
Per due anni ha fatto parte dello studio di architettura “Progetto Italia” di Roma.
In seguito si trasferisce in Sardegna dove da free lance supporta diversi studi, intervenendo sia come interior designer, che occupandosi di riqualificazioni in ambito sia pubblico che privato.
Ha collaborato per due edizioni della Biennale d’Arte di Venezia (52° e 54°) all’allestimento delle opere dell’artista colombiano Francisco Córdoba. Assiste da diversi anni la società svizzera Furrer&Frey nella modellazione 3D e render di componenti tecnici ferroviari. Collabora anche alla progettazione di arredi per studi e negozi di Roma. Il suo interesse e la sua passione per la computer art lo hanno portato a produrre numerose opere che firma con lo pseudonimo di Ghenura. L’amore per l’arte grafica è nel suo cuore fortemente conteso da quello per la musica: ottimo chitarrista, compone musica e testi per le canzoni che scrive e compone anche musica con l’ausilio del computer.