immagini originali per sito kidikimo 2

Marchi e Logotipi

Identita Visiva tondo

grafica pura

Simboli, segni, segnali, contrassegni, impronte, graffiti, ma anche stemmi, stendardi, bandiere sono da sempre i nostri rappresentanti, sono le immagini che ci identificano e, contemporaneamente, suggeriscono l’essenza della nostra personalità, della nostra appartenenza, delle nostre caratteristiche.
Ed è ancora questo il compito che dobbiamo assolvere quando progettiamo quello che oggi chiamiamo “marchio” o, all’anglosassone, “logo”, il segno grafico che simboleggia un’attività, un prodotto, un ente ma anche un’idea, un gruppo, una professione: in breve, tutto ciò che può essere identificato da un’immagine univoca con una marcata valenza simbolica.
Il marchio spesso viene fiancheggiato o sostituito con il “logotipo” (forma scritta del nome) che, quando assume una particolare forma grafica delle lettere da cui è composto, può sostituire il marchio vero e proprio o fondersi con esso in un segno unico.
Il nostro lavoro a questo punto interviene spesso per scegliere o inventare il nome appropriato per una azienda o altro ente, perché una giusta scelta contribuisce, in modo determinante, alla forza di un marchio, alla sua incisività e alla facilità di essere ricordato e riconosciuto.
La progettazione del marchio/logotipo e la scelta del nome sono i primi passi per costituire l’identità visiva, ovvero l’immagine complessiva, strutturata e organizzata di ciò che il marchio stesso rappresenta (immagine coordinata), oppure per creare uno “stile” riconoscibile su tutti i veicoli di comunicazione.
Concorrono a formare l’identità visiva anche molti altri fattori: scelta dei colori, composizione grafica, scelta dei caratteri per i testi (lettering), scelta dei supporti e molto altro ancora, proprio come molte sono le caratteristiche che individuano e rendono riconoscibile una persona.